Le varianti degli scacchi

Questa pagina è dedicata alle varianti degli scacchi, conosciute anche come scacchi eterodossi. Si tratta di giochi basati sugli scacchi ma con diversi cambiamenti, ad esempio il numero di pezzi, scacchiere differenti o regole differenti. Nel corso del tempo ne sono state create molte, anche alcuni grandi campioni hanno creato delle varianti.

Gli scacchi di Dunsany

Gli scacchi di Dunsany (così chiamati in onore del barone inglese che li inventò alla fine del 1942) sono una variante asimmetrica degli scacchi, in cui il nero dispone del classico insieme di pezzi, mentre il bianco ha 32 pedoni disposti come mostrato in figura.

link

L'Orda

In questa variante derivata dagli scacchi di Dunsany il bianco dispone del tradizionale insieme di pezzi disposti nella solita posizione, il nero invece ha a sua disposizione un'orda di 32 pedoni disposti come nell'immagine a lato. Lo scopo del nero è quello di dare scacco matto, quello del bianco è catturare tutti i pezzi neri.

La rivolta del contadino

In questa variante che vole simulare uno scontro tra nobili e contadini il bianco ha un re e otto pedoni, mentre il nero ha un re, un pedone e tre cavalli. I pezzi sono posizionati come mostrato in figura, con i re che occupano il posto occupato abitualmente dalle regine.

 

Cerca...