Il gambetto Damiano

Gambetto assolutamente da conoscere, innanzitutto perché insegna le debolezze della difesa Damiano, e poi perché è la migliore arma quando qualche giocatore poco esperto gicoa f5.

Andrea Pastore 30/08/2015 0

Il gambetto Damiano è la miglior risposta contro la difesa Damiano, un tipo di difesa da evitare da parte del nero, a cui si arriva con queste mosse: 

1. e4 e5
2. Cf3 f6 

la mossa f6 è pessima: per difendere il pedone in e5 il nero muove il pedone nella colonna f, ma così facendo occupa la casella di sviluppo naturale del cavallo e non garantisce la difesa del pedone che intende proteggere. Il bianco infatti ha a disposizione il gambetto Damiano, che consiste nel giocare: 

3.  Cxe5  

Se il nero accetta il gambetto mangiando il cavallo andrà incontro ad una rapida sconfitta, infatti a questa mossa seguire 4. Dh5 e di lì a poco la sconfitta del nero. Anche se il nero non accetta il gambetto l'impianto resta debole, senza nessun motivo valido per adottarla, ma è bene conoscere questo gambetto, per applicarlo nel caso il nero giochi questa difesa.

Potrebbero interessarti anche...

Andrea Pastore 30/08/2015

La difesa scandinava

Questa difesa ambiziosa ha origini antichissime, infatti era già conosciuta nel XV secolo. È caratterizzata dalle mosse
 
1. e4 d5

Nella variante classica il pedone bianco cattura in d5 e viene mangiato dalla regina nera, che entra subito in azione. Proprio questa immediata uscita della regina ha fatto si che per anni quest'apertura fosse considerata svantaggiosa per il nero. È stata rivalutata dalla moderna teoria

Leggi tutto

Andrea Pastore 28/09/2015

La difesa dei due cavalli

La difesa dei due cavalli è un'apertura molto antica e a tutt'oggi molto giocata grazie alle numerose possibilità che lascia ad entrambi i giocatori. È determinata dalle dalle mosse:

  1. e4, e5;

  2. Cf3, Cc6;

  3. Ac4, Cf6;

il bianco alla quarta mossa ha due alternative principali:

Leggi tutto

Andrea Pastore 07/09/2015

La difesa russa

La difesa russa, chiamata così in onore del russo Petrov che la analizzò nell'Ottocento, è un'apertura caratterizzata dalle mosse:

  1. e4,e5;

  2. Cf3, Cf6;

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...